Ecco perchè prescrivere Acido Folico è pericoloso

By | 14 Febbraio 2017

Ogni giorno, girando nei vari studi di medicina generale e specialistici, continuo a notare prescrizioni di acido folico in maniera indiscriminata.

Dí la verità.. se pronuncio la parola “folato” ti viene in mente acido folico ?!

confusione acido folico

Spesso si fa confusione interscambiando i termini ma confido che tu sappia che non sono assolutamente la stessa cosa!

Ok, giusto un ricordino [source]:

  • L’acido folico (o pteroil[mono]glutammico, sigla PGA) è un composto sintetico non presente in natura, utilizzato negli integratori alimentari e nella fortificazione del cibo, che viene convertito alla forma Tetraidrofolato (THF) principalmente nel fegato (che svolge circa l’85% di tutte le reazioni di metilazione), grazie ad un importante enzima, diidrofolato reduttasi (DHFR). Infatti così com’è, non svolge nessuna funzione nel corpo ma ha bisogno di essere convertito.
  • Folato è un termine generico usato per identificare i vari membri della famiglia della vitamina B9 (riferendosi ai vari derivati del THF), naturalmente presente nel cibo, principalmente nelle verdure a foglia verde. E’ un nutriente importante; l’assenza può innescare varie forme di anemia (soprattutto anemia perniciosa), carenze subcliniche possono compromettere le funzioni cognitive, può determinare elevati livelli di omocisteina, ecc.

Interessante è notare come il famoso Wikipedia, nella versione inglese indichi correttamente la differenza tra i due, mentre in Italiano questa non viene sottolineata (che strano?!). [source]

Ritengo prioritario fare chiarezza al fine di poter consigliare il prodotto più idoneo al paziente, senza cadere nell’abitudine: ” è mutuabile prendi questo o ‘uno vale l’altro’ “.

Quindi,

guarda qui sotto la figura e nota quanti e quali passaggi ed enzimi sono necessari affinché l’acido folico sintetico, possa esser convertito in forme di folato utilizzabili :

  • Tetraidrofolato (THF)
  • 5-10-metilentetraidrofolato
  • 5-formil-tetraidrofolato (acido folinico*
  • 5-metiltetraidrofolato (metilfolato) *

* principali forme presenti nel cibo insieme al DHF.

metabolismo acido folico

Quando ho visto per la prima volta questo schema ho subito pensato che ci siano una marea di fattori in ballo e non è così semplice come ci vogliono far credere; un singolo difetto genetico od una carenza ad esempio di B12 (abbastanza comune e spesso non diagnosticata per anni) può ostacolare l’intera catena, portando a conseguenze che sono lontane dall’ esser definite buone.

Ma quello che mi ha e DEVE colpire di più ora, è la scritta ‘lento‘ e la sigla UMFA all’inizio.

Seguimi, non perderti, non sarò prolisso ma lo ritengo importante da riepilogare anche se online puoi trovare tantissimi riferimenti a riguardo.

Mentre nei topi l’enzima diidrofolato reduttasi (DHFR), il primo, è molto abile nel ridurre l’acido folico in diidrofolato (DHF), nell’uomo non è così veloce e di conseguenza il beneficio di usare acido folico a dosi elevate sarà limitato dalla saturazione del DHFR, rischiando di lasciarlo fluttuare nel sangue in forma non metabolizzata (UMFA). [source , source , source , source , source]

Diversi studi [source] infatti hanno segnalato la presenza di UMFA nel sangue dopo un consumo cronico (circa da 8 settimane in poi) di elevati livelli di acido folico da alimenti fortificati, bevande e/o integratori alimentari. Tanto per non lasciare dubbi, quando dico elevati livelli intendo concentrazioni superiori a circa 250mcg al giorno! [source]

In parole ultra semplicistiche, hanno testato inizialmente l’acido folico nei topi, hanno visto che era tutto ok e così per un bel pó di tempo si è pensato che nell’uomo fosse uguale. Finchè non si è capito che lo stesso enzima funziona a motore diesel nell’uomo e tutte le prescrizioni di folico a dosi alte o la somma di più prodotti, portano a più danni che benefici.[source , source] (per onor del vero, oggi, si sono resi conto che anche nei topi troppo acido folico fa male; insomma anche la ferrari degli enzimi ad una certa ‘fonde’. [leggi lo studio qui: source]

Ok metto altra carne sul fuoco; la presenza di Umfa nel sangue è anche dovuta all’età! Pare proprio che questo simpatico DHFR funzioni sempre un pó meno quando si è avanti con gli anni. [source]

Rifletti un secondo sulla portata della questione: senza entrare subito nello specifico (troppo facile) fai caso a quando viene un mio collega nello studio e ti propone un Integratore; spesso questo contiene anche acido folico pur non entrandoci assolutamente nulla con lo scopo, ma probabilmente fa fico (?), va di moda (?) ed allunga la lista della formulazione (!).. quindi non può mancare.

Aggiungi un qualsiasi prodotto alimentare confezionato che può contenere acido folico (cereali la mattina? una barretta?), una bevanda energetica o similari, superare la soglia di 250 mcg è un attimo.. a questo punto aggiungi un integratore specifico o peggio un farmaco, che arriva a contenere fino a 5 MG (!!!) o più di acido folico.. ecco a che portata stiamo! Sì, alcune persone sono carenti, ma ci sono anche molti che ne assumono sempre troppo!

Ma questo UMFA è pericoloso?

Parliamo d’incidenza e probabilità e comunque gli studi sono relativamente recenti, ma uno dei maggiori rischi connessi con un’eccessiva assunzione di acido folico non metabolizzato è lo sviluppo del cancro [source , source , source] !

Non è allarmismo ma realtà purtroppo [source]. Esistono molte evidenze a riguardo.

TROPPO ACIDO FOLICO, ALLA LUNGA, PUÒ PORTARE:

  • Cancro al seno [source]
  • Cancro alla prostata [source]
  • Problemi respiratori nell’infanzia [source]

Inoltre la presenza di UMFA nel sangue è associata ad una ridotta citotossicità delle cellule NK [source] e poiché le Natural Killer giocano un ruolo importante nella distruzione delle cellule tumorali, questo suggerisce un altro modo in cui l’eccesso di acido folico potrebbe promuovere la crescita di esistenti lesioni premaligne e maligne!

D’altro canto, se vengono assunti invece FOLATI (dal cibo o integratori specifici) troviamo un effetto protettivo nei confronti di molte patologie e del cancro stesso.[source , source]. Questo semplicemente perchè i folati in quanto forma naturale ‘funzionano’ mentre l’acido folico in quanto forma sintetica NO. I folati naturali inoltre non si accumulano e non danno problemi, ma solo vantaggi.

Ma non solo:

Ricordi perchè il monossido di carbonio uccide?

Si lega circa 210 volte più forte dell’ossigeno all’emoglobina, quindi questa non può legarsi adeguatamente all’ossigeno in presenza di CO. Più alto è il livello di monossido di carbonio meno ossigeno si legherà all’emoglobina causando una ridotta ossigenazione e morte cellulare. [source]

Ebbene, il paragone calza in quanto la stessa cosa si verifica con l’acido folico sintetico che vaga non metabolizzato!!!

Le proteine FBP  (Folate Binding Protein) e gli stessi recettori dei folati (FOLR) nel nostro corpo, che sono destinati a legare sia i folati ridotti del cibo, sia il Metilfolato che l’Acido folinico, hanno purtroppo una maggiore affinità nei confronti dell’acido folico sintetico. Inoltre è stata evidenziata anche una riduzione delle stesse proteine leganti i folati (FBP) per una down-regulation da parte dell’acido folico stesso. [source]

Insomma, per me tutto ció non è bene, per te?

Ti pare che vado ad assumere acido folico per avere un ‘vantaggio’ ed invece me lo ritrovo stile Terminator che vaga nel corpo legandosi ad i vari recettori specifici nelle cellule dove il VERO FOLATO è richiesto?!

Pensa al pasto. Si al cibo che mangiamo! Non voglio in questa sede iniziare un discorso su quanti folati effettivamente riusciamo ad assorbire solo grazie alla dieta, perchè risulterei troppo prolisso e perderei focus. Mi riprometto di fare un altro articolo su questo argomento.

Però una cosa fammela sottolineare subito: se prendo insieme un integratore contenente acido folico vicino al pasto, alcuni studi hanno evidenziato che, AHIMÈ, nell’intestino i folati alimentari non verranno assorbiti adeguatamente a causa dell’acido folico che invece sarà ‘preferito’ andando a competere per affinità. [source]

L’acido Folico fa veramente un bel lavoro nel venir assorbito, aumentando di conseguenza i suoi livelli ematici, tanto che gli esami del sangue potrebbero evidenziare in alcuni pazienti,valori normali o addirittura elevati. Tuttavia, ricordiamolo, l’esame cerca tutte le forme di folato (ricorda che nel cibo esiste un mix di diverse forme , di cui solo alcune sono metilfolato [direttamente assorbibile]; il resto dev’esser convertita).

Si potrebbero avere per cui, livelli molto elevati delle forme inattive (ricordi lo schema di prima?) con praticamente nessuna attiva e mentre nel sangue è stato evidenziato un valore normale o addirittura elevato, i tessuti ‘muoiono di fame’ perché la forma inattiva non può entrare (classico nella mutazione MTHFR).

Ora mi riferisco un attimo alla donna in gravidanza, tipico esempio di prescrizione acido folico:

Queste FBP sono presenti nel siero e nel latte materno e servono ad accumulare e stabilizzare i folati facilitandone l’assorbimento dalla mucosa intestinale dei neonati. Ma se sono legate all’UMFA,vista la maggiore affinità, la quantità di folati VERI E NECESSARI  sarà minima e quale beneficio ne potra mai trarre il bambino in via di sviluppo? Se il bambino non ha la giusta quantità di folati la loro metilazione e produzione di dna sarà influenzata negativamente. L’autismo è in aumento e così le allergie alimentari, per non parlare di altri disturbi neurologici e problemi mentali/emozionali. Difficile avere un bambino sano se la quantità di folato utile nel loro corpo è diminuita!? [source]

Una donna in gravidanza, dovrebbe stare alla larga sempre e comunque dal classico acido folico (sintetico)! Bandire dall’armadietto ogni prodotto che lo contiene, controllare se è presente nei cereali o nei prodotti alimentari e logicamente Integratori che compra.

Aumentare le % di problemi invece che prevenirli al feto,alla luce di queste nuove scoperte, è per me inammissibile. [source]

Quindi Doc, tirando le somme, l’acido folico non è ciò che dovresti consigliare!

E’  VECCHIO, ARCAICO, PERICOLOSO.

quatrefolicOggi finalmente esiste come Integratore, ed è commercializzato da diverse aziende (es. Logidex) la forma di folato naturale, che non si accumula, direttamente ‘metabolizzato’ senza quindi dover passare attraverso gli step intermedi: L-metilfolato / 5-MTHF. (Un ottimo prodotto e’ il BETAFOLIC PLUS ma ognuno ha la sua preferenza, mi basta aggiornarti sulle nuove scoperte di molecole / sostanze) [source]

Avere un’alimentazione equilibrata e ricca di frutta e verdure fresche ogni giorno è la base per avere un’adeguato introito di folati naturali, ma quando non è sufficiente, specialmente in situazioni particolari (Gravidanza, mutazioni genetiche come l’MTHFR, Omocisteina alta, il PAZIENTE con stile di vita poco adatto alle raccomandazioni alimentari, ecc.), è consigliata l’aggiunta di un Integratore specifico di folati. (stavi per dire acido folico? ..e no eh!!!)

L’unica ragione per cui viene ancora utilizzato l’acido folico (oltre a non aggiornarsi sulle ultime evidenze) è perché è poco costoso e le aziende che lo utilizzano stanno facendo un sacco di soldi per i margini più elevati.

Il Quatrefolic®, ad esempio, è l’attuale forma migliore in termini di biodisponibilità grazie alla glucosamina (brevetto Italiano), è leggermente più costoso (perché non mutuabile)  ma assolutamente moderno ed alla luce delle ultime evidenze sopra esposte, assolutamente indicato (fai sempre attenzione alle etichette degli Integratori che consigli).

Tanto per essere completi, esistono da tempo FARMACI che a dosi alte (esagerate? parlerò di questo in un prossimo articolo) hanno il folato attivo ( N5-metiltetraidrofolato di calcio pentaidrato -> esempio PREFOLIC), sicuramente meglio di altri che sempre a dosi elevate hanno l’acido folico… ma qui si parla d’integratori ed a tal livello quelli contenenti Quatrefolic ® se la possono ‘battere’ alla grande, soprattutto grazie alla presenza di glucosamina al posto del calcio. [leggi qui]

Lo so, lo so, anche io dopo questo excursus di informazioni (le ho anche concentrate e semplificate, ma c’è nè veramente da fare indigestione) sono rimasto spaesato, soprattutto perché con studi sulla ‘bontà’ dell’acido folico ci siamo cresciuti.

Oggi nel 2017 le evidenze scientifiche però ci mettono in guardia e sarebbe poco opportuno ignorarle, quando esiste finalmente un’alternativa senza rischi [source].

Il metilfolato elimina ogni problema, ricordalo quando ti presentano un Integratore o stai per prescrivere FOLINA :O .

Acido Folico, no buono.

Quatrefolic ® ? Ottima alternativa, zero rischi. Molto buono!

Ti lascio con questo video pubblicato dal Dr. Benjamin Lynch (Inglese) in cui si riassume il concetto egregiamente:

 

Fammi sapere cosa ne pensi lasciandomi un commento qui sotto e ricorda sempre:

–> Il paziente si fida di te.

 

Al prossimo articolo 😉

Claudio Remedi
Seguimi

Claudio Remedi

Sono nato e vivo a Roma anche se l’estero mi sta attirando sempre più. Un diploma di Liceo Scientifico ed uno come Venditore, passo la giornata negli studi medici, girando come Informatore (settore Integratori) per mandanti Farmaceutiche. Da sempre appassionato di tecnologia e salutista, dati gli studi in Medicina ed il background Famigliare, ho avuto la stravagante idea di fare questo Blog. Se sei un Medico seguimi, ne scoprirai tante..!
Claudio Remedi
Seguimi

60 thoughts on “Ecco perchè prescrivere Acido Folico è pericoloso

  1. Avatarrenato

    cosa può dirmi come risorsa alternativa al quatrefolic , dei prodotti a base di acido folinico?
    Grazie
    Renato

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Buon giorno Renato, perdona la ‘latitanza’ ma oltre a non seguire più il Blog per un lungo periodo (solo ultimamente ho ripreso a scriverci) mi era proprio sfuggito il tuo commento..

      Ti rispondo:

      L’acido folinico o il 5-formiltetrahidrofato è un’altra forma attiva di folato, noto anche come folato di calcio o sodio. L’acido folinico è prodotto dall’enzima SHMT e deve essere comunque convertito dall’enzima MTHFR in metilfolato. Se l’enzima MTHFR non funziona, il processo di conversione in metilfolato può essere interrotto. Questo vuol dire Renato che, e’ si folato attivo (implicato biochimicamente in processi differenti rispetto al Quatrefolic ad esempio) ma appunto se l’unica forma di assunzione e’ quella, le possibilità di arrivare fino al 5-mthf sono ridotte (rivediti lo schema nell’articolo). In gravidanza ad esempio alcuni medici Americani suggeriscono l’assunzione di entrambe le forme. Ricorda comunque che l’acido folinico e’ la forma attiva che si trova nel cibo (foglie verdi) quindi non farti mai mancare le verdure ad ogni pasto (meglio se crude altrimenti si rischia di perdere con la cottura i folati) ed avrai la quota che ti occorre, poi se come me, sei omozigote per l’mthfr allora dovrai anche integrare con b12 e Quatrefolic!

      Reply
  2. AvatarAndrea

    Bell’articolo che fa molta chiarezza. Mi corregga se ho capito male il metilfolato di calcio è naturale..?
    Complimenti e grazie

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Grazie per complimenti 🙂

      Il Metilfolato di calcio in quanto forma attiva va bene ed e’ consigliato rispetto al ‘classico’ acido folico, io consiglio e parlo nell’articolo della forma Quatrefolic® (presente in diversi integratori come il Betafolic Plus) in quanto e’ l’evoluzione non che 4ª generazione. Per intenderci, e’ “l’ultimo modello”, quello dove sono stati apportati diversi miglioramenti, inserendo al posto del calcio la glucosamina, rendendolo per questo il 10% più biodisponibile del sale di calcio. Infatti, ha dimostrato di avere una maggiore stabilità, solubilità e bioattività di qualsiasi altra forma di integratori 5-MTHF.

      Reply
  3. AvatarClaudio

    Articolo interessante
    Cercavo da anni un integratore di vit gruppo B senza magnesio
    Da circa un mese ho scoperto B vital forte gocce
    Che però contiene acido folico ( una dose 400.0 mcg)

    Quindi dopo aver letto il suo articolo non lo acquisterò più…

    Se gentilmente può indicarmi un alternativa che nn contenga altri elementi oltre alle vit. gruppo B
    La ringrazio…

    Sono un soggetto molto sensibile a ciò che assumo…
    alimentare o altro che sia
    Con disturbi neurovegetativi anche importanti associati all’ assunzione

    Grazie

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Buon giorno Claudio e grazie per aver commentato.

      Stiamo parlando d’integratori e come tale non necessitano di prescrizione medica, ma se mi dici che hai ‘disturbi neurovegetativi importanti associati all’assunzione’ mi sento di consigliarti prima di qualsiasi acquisto, di consultare il tuo medico e verificare con lui, se ad esempio Betafolic Plus (che io uso personalmente e consiglio), possa andare bene anche a te.

      Reply
  4. Avatarmariano

    Salve Claudio,
    ma il Quatrefolic dove si acquista? Attualmente assumo come antianemico Vita metafolic della Solgar.
    Secondo te è meglio il Betafolic Plus?
    Grazie

    Mariano

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao Mariano, grazie per la domanda!

      Sinceramente entrerebbero in ballo tante valutazioni da fare (ad esempio, la tua alimentazione è sufficiente ad avere un’adeguata quantità di b12? ..e b6?). Di solito quando si consiglia Folico dagli studi che ho linkato nell’articolo, si da anche b12 & b6 che agiscono in sinergia e per questo io stesso assumo Betafolic plus.
      Il prodotto da te citato è ottimo anche se, purtroppo, contiene solo folico.

      Reply
  5. Avatarmichele mandato

    Gentile Claudio.
    omocisteina e colesterolo prendo Colestene.
    Mthfr eterozigote cosa mi consiglia.
    Cordiali saluti.
    Grazie
    Michele

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao!
      Consiglio di rileggere l’articolo..e farlo leggere anche al tuo medico curante!
      Sicuramente valuterà di sostituire l’integratore che prendi con un altro senza ACIDO FOLICO!! Poi per come la vedo io, meglio optare per 2 prodotti separati e specifici, uno per il colesterolo (come ad esempio il Loxicor Bustine) ed uno per l’iperomocisteinemia (come il Betafolic Plus).

      Reply
  6. Avatarvalentina

    Salve,
    Sono risultata con mutazione Mthfr c677t omozigote, omocisteina a 9,49.
    Mi hanno prescritto prefolic.Ho letto il suo articolo, questo integratore può essere assunto in gravidanza?o in previsione?Inoltre il prefolic andrebbe preso in combinato con un altro integratore di viatmina b?
    Nel caso quale?

    Grazie

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao Valentina!
      Se ti hanno prescritto il Prefolic, sei seguita da un Medico (il Prefolic e’ un farmaco).. continua a dargli fiducia!

      Rispondo alla sua ultima domanda per quanto ho letto negli studi riportati nell’articolo: si! Non a caso il betafolic plus oltre ad avere l’acido folico attivo ha anche le altre vitamine B fondamentali per sinergizzare e ridurre il valore di omocisteina.

      Ps. Il Prefolic e’ acido folico attivo quindi va bene per chi come noi ha la mutazione in omozigosi. L’unico lato ‘oscuro’ e’ il dosaggio.. tanto, forse troppo ma ripeto, essendo un farmaco deve esser prescritto da un Medico che immagino conosce la tua situazione quindi continua a seguire le sue indicazioni.

      Reply
      1. Avatarvalentina

        Salve! grazie per il celere riscontro.
        Volendo assumere un integratore di b 12 e b6 in aggiunta al prefolic, quale mi consiglia?Inoltre le chiedo se a causa della mutazione anche per b12 e b6 occorrono specifichi integratori, differenti da quelli standard, a causa di un cattivo assorbimento .
        Grazie

        Reply
  7. AvatarVirginia

    Buongiorno Claudio, il dottore ( omeopata ginecologo) a causa dell’omocisteina alta mi ha prescritto una compressa al giorno di vita folic 400 della solgar.
    mi è sembrato di capire che l’acido pteroil-monoglutamminico sia sintetico.
    Quindi non lo consiglieresti?
    Grazie buona giornata

    Reply
  8. AvatarNicola

    Articolo interessantissimo!

    Arrivo qui, probabilmente non a caso. Io ho una carenza di vitamina B12, acido folico (che di conseguenza portano a rendere “quasi” anemico e carenza di Vitamina D.
    Ho fatto i test per la celiachia, per capire se è questa a non permettere l’assorbimento, visto che assumo anche integratori multivitaminici (seppur contenenti acido folico e B12 nella forma cianocobalamina).

    Qualche suggerimento oltre Betafolic Plus? L’analisi dell’Mthfr?

    Grazie e ottimo lavoro! Una delle cose più chiare che abbia letto su internet a riguardo

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Grazie Nicola!

      Certamente controlla se hai la mutazione dell’MTHFR (in tal caso io non prenderei più acido folico in forma sintetica)..

      Reply
  9. Avatarermete

    Buongiorno Claudio,
    visto che consigli di assumere la forma attiva dei folati perchè consigli Betafolic Plus che contiene la B12 sotto forma di cianocobalamina invece che nella sua forma attiva metilcobalamina?
    Saluti

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      ..Folati = b9 .. la b12 non e’ un FOLATO! Non fare confusione. Certo, sarebbe meglio assumere la metilcobalamina ma anche lì, dipende della mutazione genetica che e’ diversa rispetto a quella dell’MTHFR (prende un’altra porzione). Io nell’articolo ho focalizzato sull’acido folico, la b12 e’ un capitolo importante ma differente.
      Il Betafolic plus al momento ritengo sia un prodotto accettabile in quanto oltre all’ultima generazione di acido folico ha anche nelle giuste dosi altre sostanze come la betaina che aiutano ad abbassare l’omocisteina.. ma certamente, non ho la presunzione di dire che e’ l’unico ne il migliore.
      Grazie comunque per l’utile puntualizzazione.

      Reply
  10. AvatarFrancesca

    Buona sera ho una mutazione in eterozigosi mthfr c667t vorrei provare ad avere una gravidanza ma sono già due mesi che mi hanno intossicato con folidex (comune acido folico) perché nessuno mi aveva spiegato il problema relativo al’assorbimento grazie al suo articolo sono riuscita a fare ricerche ora sto prendendo vita metafolic perche ho capito che ciò che possiamo assimilare senza conseguenze è il metilfolato pensa quindi vada bene per la mutazione genetica? Grazie mille per la sua risposta

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ottimo lavoro Francesca. Si e’ ok. In bocca al lupo per la gravidanza e (sono di parte) speriamo sia maschio ahahah! 😘

      Reply
  11. AvatarFederica

    Salve!sono microcitemica e le indicazioni che mi sono sempre state date sono di prendere acido folico ai cambi di stagione perché migliora la qualità dei globuli rossi. Di conseguenza sono un’assidua consumatrice. Il discorso che fa in questo articolo vale anche per me? Quale integratore mi consiglierebbe lei? Il betafolic plus?

    Federica

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Devi chiedere al tuo Medico, ogni caso e’ a se. Il betafolic Plus comunque di solito lo consigliano anche in casi come il tuo avendo acido folico nella miglior forma assorbibile.

      Reply
  12. AvatarDebora

    Complimenti per entrambi gli articoli! E grazie! Due domande (chiedo scusa se colpa mia che non ho compreso tutto):
    1) c’è differenza di biodisponibilità tra L-metilfolato (ad es Vita Metafolic 400 mcg Solgar) e 5MTHF (ad es. Prefolic 15 mg) oltre al dosaggio? Quest’ultimo non lo tollero, ipotizzato per il dosaggio (15 mg corrispondono a 15.000 mcg, anche a me sembra decisamente troppo…)
    2) Il quatrefolic dove si può acquistare in Italia? Grazie in anticipo!

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Non sono un chimico e sinceramente tranne che sono entrambi acidi folici ATTIVI e quindi fanno al nostro caso ed al dosaggio che correttamente hai riassunto, non saprei dirti altro. Se comunque il Prefolic non lo tolleri e’ molto probabilmente dovuto al dosaggio.. prova a prendere un integratore e valuta ma prima fai uno stop di almeno 1 mesetto.
      Il quatrefolic ce l’hai nel BETAFOLIC PLUS 😉

      Reply
      1. AvatarDebora

        Grazie! Ho dovuto interrompere ogni tipo di acido folico e folato da tempo immemore per varie ragioni… ^_^ Non provo il Betafolic perché dopo anni ho scoperto che anche la cianocobalamina IM nel mio caso non va bene. Ora in corso valutazione metilcobalamina. Per folati ho individuato un prodotto che contiene 400 mcg di quatrefolic acquistabile da Internet. La differenza non la conosco con precisione nemmeno io dal punto di vista chimico… ^_^ ma ho trovato una fonte informazione USA che chiarisce che anche se alcuni “nomi” sono sinonimi, possono essere una formula diversa, e non è sempre detto che la percentuale di folato attivo sia totale. Se ti interessa potrei fartelo avere come link di approfondimento con le modalità che preferisci.

        Reply
  13. AvatarSara

    Salve Claudio,
    complimenti per il sito, ricco di ottimi articoli!
    Sono vegana da circa due anni e vorrei approcciarmi ad una integrazione di vit b12. Non ho mai integrato in quanto ho sempre avuto valori nei range ma so che le riserve possono durare anni. Inoltre ho effettuato test per mutazione Mhtfr solo variante A1298C purtroppo, che risulta negativa. Omocisteina ok e nessun disturbo particolare..o meglio soffro di endometriosi ma ad ora non ho sintomi. Le chiedevo un consiglio su quale integratore assumere. Grazie mille!
    Sara

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao!
      I Vegani possono andare incontro a carenze di b12..in più la mutazione mthfr influisce sulla metilazione.. il Betafolic Plus può essere una valida integrazione.

      Reply
      1. AvatarSara

        Grazie! Ma questo prodotto coprirebbe il fabbisogno di vitb12 e folati? In che dosi? Ho letto che contiene cianocobalamina..non sarebbe meglio assumere metilcobalamina, essendo la forma attiva?

        Reply
        1. AvatarClaudio Remedi Post author

          Folati & b12 assolutamente coperti certo!! 400 mcg & 33 mcg rispettivamente. Certamente se hai la mutazione anche del gene per la trasformazione della b12 sarebbe meglio la forma metilata ma.. sono assolutamente d’accordo con la riflessione del Prof. Gene Bruno (che qui puoi trovare in inglese: http://totalhealthmagazine.com/Vitamins-and-Supplements/Vitamin-B12-Cyanocobalamin-or-Methylcobalamin-Capsule-or-Sublingual.html) ove sinteticamente dice che la forma ciano se non hai problemi di mutazioni e’ preferibile in quanto permette la trasformazione sia in metil che in adeno.. entrambi necessarie! (molto interessanti alla fine dell’articolo le referenze scientifiche a supporto della sua tesi). Poi Sara, sta a te scegliere e valutare se e cosa acquistare. Ciao!

          Reply
  14. Avatarvalentina

    Salve Claudio, le avevo scritto tempo fa poichè avevo scoperto da poco di avere la mutazione mthfr con omocisteina normale.La ginecologa mi ha prescritto prefolic e vitamina b12.dopo 3 mesi ripeto l’omocisteina e con grande stupore da 9,4 è salita a 12.
    Secondo lei come è possibile una situazione del genere?

    Grazie mille

    Reply
      1. Avatarvalentina

        le analisi erano di un altro laboratorio, sinceramente lei mi ha detto di provare con levofolene…mi sembra parecchio strano che l’omocisteina si sia addirittura alzata…

        Reply
        1. AvatarClaudio Remedi Post author

          Valentina, ti ho chiesto se fossero state fatte in laboratori differenti, perche spessissimo i valori sono leggermente differenti da laboratori a laboratorio… vuoi per il macchinario usato, per la tara che gli e’ stata data, i reagenti.. insomma le variabili sono tante ma fatto sta che se fa lo stesso giorno le analisi in 2 laboratori diversi, i risultati potrebbero differire! Quindi non mi preoccuperei.. ma anzi, prossima volta farei i controlli sempre nello stesso posto!

          Reply
  15. AvatarFabrizio

    Veramente tanti complimenti. Ho 70 anni, da tempo per motivi di ansia-depressione assumo paroxetina. Da qualche mese (grazie a miglioramento) ero passato a mezza (10mg). Causa grave lutto mi sono trovato in grande difficoltà, ho iniziato ad aumentare (0,5) e ho pensato di aiutarmi col SAMYR dal quale in passato ho avuto discreti benefici. Facendo ricerche a riguardo ho letto che alcuni specialisti lo prescrivono con l’aggiunta di PREFOLIC. Acquistato ma non ancora assunto, sempre con ricerche sono arrivato alla Sua meravigliosa esposizione dove Lei avanza qualche riserva sull’alto dosaggio, la stessa riserva che ho avuto io e che mi ha condotto a Lei. Sperando sia vera l’utilità dell’acido folico in combinazione col SAMYR, Lei che ne pensa? Come mi devo comportare? Infinitamente grato.

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Fabrizio mi perdoni, intanto grazie per i complimenti, ma lei ha acquistato e vorrebbe assumere PREFOLIC (che e’ considerato farmaco) senza un consulto medico ma solo grazie a sue ricerche e quindi ‘fai da te’ ? Siamo in un paese libero ma io non azzarderei, per di più che come ha giustamente scritto, io non sono così a favore di dosi potenti di folati. Se proprio vuole vedere come va l’abbinamento, provi prima con un integratore che abbia massimo 400 mcg di folato.. In tal caso quindi, non penso ma suggerisco un vero consulto medico (sia per l’abbinamento che per il tipo di farmaco da assumere). Grazie

      Reply
  16. AvatarIlaria

    Buonasera,
    ho la mutazione C667t MTHFR in omozigosi, omocisteina nella norma e 4 mesi fa ho avuto un bimbo. In gravidanza ho preso Prefolic prima e Gynefam Folic dal sesto mese. Adesso, allattando, mi è stato prescritto Multicentrum Mamma che contiene acido folico. Meglio cambiarlo, vero? Mi sento sempre stanchissima e necessito di un integratore valido. Cosa consiglia? Grazie mille!

    Reply
  17. AvatarPinella

    Ciao Claudio e grazie per avermi risposto . Vorrei avere un tuo parere su una mia idea a proposito del mio peggioramento muscolare . Da gennaio mi sono rivolta ad una nutrizionista esperta in fibromialgia e per circa sei mesi ho seguito una alimentazione alcalina che prevedeva anche integrazione di mandorle e noci che mangiavo in modo smisurato . Posso solo dire che i miei muscoli sono peggiorati e L idea che mi sono fatta e che essendo ricchi di acido folico io con la mutazione non sia stata in grado di convertirlo . Cosa ne pensi ? Grazie , Pinella

    Reply
  18. AvatarLuana

    Eccomi di nuovo dopo l’ennesimo parere di un ematologo… Nessuno ne sa davvero nulla di questa mutazione mthfr e soprattutto dell’acido folico visto che tutti continuano a dirmi “può prendere qualsiasi acido folico, uno vale l’altro”… Be per fortuna grazie a questi articoli forse ne so qualcosina in più io. Grazie ancora

    Reply
  19. AvatarChiara

    Ciao Claudio, articolo interessantissimo! Io ho la mutazione MTFHR in omozigosi e mi hanno prescritto il prefolic (che è L-metilfolato, giusto?) da anni. Il problema è che nelle analisi del sangue ho sempre valori di acido folico alle stelle, anche perché sto assumendo anche degli integratori per la fertilità che contengono l’acido folico, ma sotto forma di folina (400 mcg al giorno). Il consiglio a quel punto è stato di prendere il prefolic solo una volta la settimana. In realtà, i valori nel sangue non scendono… Come posso sapere se ho anche l’UMFA alle stelle? C’è un’analisi da fare? Secondo te è tanto grave e dannoso assumere sia folina che L-metilfolato? Volendo prendere un altro integratore di L-metilfolato al posto del prefolic (che ha una dose altissima, 15 mg a compressa!), quale mi consigli e a che dosi?
    Grazie mille in anticipo!

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao Chiara e grazie per il tuo commento che mi permette di chiarire un aspetto che pensavo ‘palese’ ma che in realta merita una sottolineatura!

      Se hai letto bene i miei articoli infatti, saprai che sono assolutamente contrario ad assumere acido folico nella sua forma sintetica (esempio folina).. ed inoltre storco sempre un pó il naso quando leggo di dosi altissime di acido folico seppure in forma attiva (esempio prefolic)! Quindi ritengo ‘normale’ che tu abbia i valori di acido folico alle stelle con tutto ció che sta assumendo!!!

      Il prefolic e’ un farmaco, come tale te lo avra prescritto un Medico (magari specialista) che conosce la tua situazione ed io non posso dirti cosa fare.. ma FOLINA (o similari) + PREFOLIC non sono assolutamente in linea con il mio pensiero.

      Ció’ detto, riparla con il tuo medico, magari fagli leggere il mio blog e poi decidete insieme se e’ il caso d’interrompere tutto per un qualche mese affinche i valori si ristabiliscano e solo dopo riprendere con un prodotto come il Betafolic Plus che ha Acido folico attivo nel giusto dosaggio ed e’ stato studiato apposta per chi ha come noi, la mutazione in omozigosi.

      Ps. Me lo chiedono in tanti per cui preciso qui: anche con la mutazione, l’integrazione dovrebbe esser fatta sempre a cicli mai continua a vita, avere un accumulo di acido folico e’ pericoloso quando avere una mancanza!

      In bocca al lupo.

      Reply
      1. AvatarChiara

        Ciao Claudio, grazie mille per la riusposta! I medici che mi seguono ovviamente non ne sanno niente, ma proverò a farglielo presente….;-).
        Il problema è che alcuni integratori in più per la fertilità vanno presi (servono antiassodanti) e i multivitaminici contengono tutti la folina. Ho dato un’occhiata a quel che fanno negli Stati Uniti e lì in un multivitaminico per la fertilità c’è sia il quatrefolic (600 mcg) che la folina (400 mcg). Quindi forse non è così pericoloso?!
        Grazie ancora, ciao

        Reply
  20. AvatarPaolo

    Buongiorno e complimenti per il suo articolo. Per quanto riguarda l’imtegrazione con quatrefolic ritiene necessario associargli anche la b12?
    Grazie mille
    Saluti
    P

    Reply
  21. AvatarRosanna

    Salve, ho da poco avuto 3 aborto ritenuto, le gravidanze si interrompono tra la 9 e 10 settimana.
    Sto aspettando esame istologico.
    Ho fatto estrazione DNA e questi sono i risultati:
    -MTHFR C677T eterozigote
    -MTHFR A1298C eterozigote
    -GPIIIa (glicoproteina IIIa) – a/b eterozigote
    -ACE (enzima di conversione dell’angiotensina) –   Del/Ins Delezione in omozigosi.
    Ho fatto anche i seguenti esami:
    -omocisteina: 24,9 (rif. 0,0-15,0)
    – acido folico: 4,72 (rif. 2,80-12,40)

    Al centro Emostasi mi hanno detto che non c’è alcun collegamento mutazioni/aborti… omocisteina/aborti… io non sono convinta.
    Ho letto l’articolo e mi sto preoccupando perché il mio ginecologo mi ha dato oltre alla Clexane e Progeffik anche il Folidex (acido folico)
    Cosa posso prendere in alternativa?
    Grazie

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Beh Rosanna, se hai letto bene gli articoli sai cosa penso e cosa farei al tuo posto…. Per di più la mutazione che hai tu (doppia in eterozigosi) e’ paradossalmente più ‘forte’ rispetto ad un’omozigosi c677! non sono un Medico quindi, cambia il tuo e vai da un’altro un pochino più’ lungimirante su quest’argomento..

      Reply
  22. AvatarElisa

    Caro Claudio
    Sono una ragazza di 29. Grazie per il tuo interessantissimo articolo; ho scoperto 8 anni fa di avere la mutazione mthfr in forma omozigote tra l’altro, e indovino cosa mi ha prescritto il medico di base? Esatto, la folina, 5mg al giorno che ho assunto quotidianamente fino a un mese fa, quando dopo un periodo in cui sono andata drasticamente sottopeso, le analisi del sangue hanno evidenziato un livello altissimo di acido folico nel sangue. Allora ho iniziato a fare ricerche per mio conto, e ho trovato anche il tuo articolo. Ho iniziato a prendere le forme metilate sia di acido folico che di B12 e sto iniziando a recuperare peso, oltre che sentirmi meglio. Hai qualche ulteriore consiglio da darmi? Credi possano esserci stati dei danni a seguito di tutto quell acido folico assunto per anni e mai convertito visto il deficit del 70% che comporta la mia mutazione? Grazie in anticipo!

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao Elisa e Grazie per la tua testimonianza. Oggi la FOLINA la fa da padrone purtroppo e chi come noi ha la mutazione mthfr, dovrebbe starne alla larga.. in questo senso mi sento di dirti, meglio tardi che mai, felice che sei approdata qui ed hai aperto gli occhi. NON sono un Medico per cui la cosa più saggia che mi sento di consigliarti e’: cerca un Medico sensibile all’argomento dove abiti tu (magari fagli leggere il blog) e decidete insieme cosa e’ meglio per te. Io al posto tuo, non avrei iniziato subito con il metilfolato.. ma avrei fatto un periodo di stop assoluto così da permettere al corpo un minimo di smaltire.. Comunque ripeto, ogni caso e’ a se, quindi valuta tu. La MEDICINA dai tanti studi che ho fatto e’ in continuo cambiamento.. non e’ di certo una scienza esatta per cui una terapia che fino ad oggi andava bene magari tra 5 anni viene stravolta in base a nuove scoperte, quindi credo che nessuno possa risponderti concretamente se l’acido folico assunto per anni ti ha provocato dei danni.. tu intanto smetti e segui la giusta strada, tanto ormai ahime, quel che fatto e’ fatto. (e’ un pó come il Fumatore..che smette di fumare.. gli anni in cui ha fumato hanno provocato danni? Forse, ma il focus ora e’ di smettere e continuare a farlo, capito che intendo?).
      Ti Auguro di riprendere per bene peso e stare alla grande.
      Ciao

      Reply
  23. AvatarAngela

    Ciao Claudio, ho fatto di recente le analisi per la mutazione MTHFR ed è risultata C677T eterozigote. Il medico mi ha prescritto prefolic per qualche mese e mi ha detto di continuare poi con la folina. Qui leggo che il prefolic ha un dosaggio molto alto.. mi chiedo, folina a parte che eviterei dopo aver letto questo articolo, cosa è consigliabile in caso di mutazione in forma ‘lieve’? Un breve ciclo di folati attivi all’anno, è un aumento del consumo di frutta e verdura? O con la sola dieta ci si può considerare a posto?

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Angela ma vuoi un figlio? In tal caso l’integrazione dev’esser continua (e comunque parlane con il tuo Medico) altrimenti con la mutazione in Eterozigosi c677t hai un deficit limitato.. bastano dei cicli con un Integratore tipo Betafolic Plus e controllare l’alimentazione preferendo verdure e limitando fumo/alcool, questo e’ quello che farei io.

      Reply
  24. AvatarLORENZO

    BUONASERA. IN RELAZIONE ALLA QUESTIONE DI MUTAZIONE MTHFR COME È STATO DETTO PRECEDENTEMENTE CI DEVE ESSERE UNA INTEGRAZIONE ALIMENTARE CON VERDURE A FOGLIA VERDE PIÙ UN’INTEGRAZIONE CON BETAFOLIC PLUS (CREDO CHE IL PREFOLIC ABBIA UN DOSAGGIO TROPPO ELEVATO PERÒ NON SONO UN MEDICO PER CUI NON POSSO SOSTITUIRMI AD ESSO MA È CONSIGLIATO UN CONSULTO MEDICO).

    Reply
  25. AvatarPatrizia

    Salve, grazie ai suoi utilissimi articoli ho approfondito l’argomento sulla mutazione Mthfr in omozigosi per C677T che ho scoperto di avere, inutile confermare che i medici mi hanno sempre prescritto acido folico (durante le gravidanze) senza prestare attenzione al tipo di mutazione. Iniziavo ad avere strani sintomi: debolezza muscolare, bruciori della cute e acufeni; lavorando nel campo della ricerca medica ho presunto che anche i disturbi di mia mamma, fibromialgica da 20 anni, potevano essere ricondotti alle conseguenze della mutazione. Ho quindi deciso di assumere Betafolic plus ma non mi e’ ben chiaro se una o due compresse al giorno, non riesco a trovare indicazioni sulle dosi in caso di omozigosi. Può darmi lumi a tale proposito? Comunque i sintomi sono scomparsi dopo pochi giorni. Grazie infinite. Patrizia

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Grazie Patrizia per la tue belle parole.. ed in bocca al lupo per tutto!
      Ti confermo che il Betafolic Plus e’ molto forte (non guardare solo alle dosi ma la specifica combinazione delle sostanze lo rende tale) e non sono stupito che tu stia migliorando. Io lo prendo sempre 1 cp al giorno (non esagero mai.. 1 e’ quasi sempre sufficiente, preferisco poco ma costante piuttosto che dose alta e poi mi fermo dimenticando l’assunzione). Ciao

      Reply
      1. AvatarPatrizia

        Grazie della risposta immediata! quindi per chi come noi è in omozigosi (e, dimenticavo, anche in eterozigosi per la mutazione A1298C) l’assunzione di Betafolic plus è indicata a cicli o per sempre? ho provato a chiedere al mio medico ma, inutile a dirlo, è cascato dalle nuvole! Grazie ancora. Patrizia

        Reply
  26. AvatarGiovanni

    Salve,
    e complimenti per l’ottimo articolo. Negli ultimi esami mi è stato riscontrato il valore dell’omocisteina pari a 40 e prossimamente dovrò fare gli accertamenti per verificare la presenza di mutazione Mthfr eterozigosi (mia zia e mia cugina risultano positive).
    Mi chiedevo il betafolic plus può essere utile per limitare l’innalzamento dell’omocisteina oppure anche nei casi come il mio per ridurre drasticamente il valore? Dopo quanto tempo potrebbe iniziare a dare degli effetti misurabili?grazie.

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ciao Giovanni, ogni caso e’ a se e per avere risposta certa alla tua domanda devi consultare il tuo Medico!
      Comunque posso dire, che il Betafolic Plus e’ stato formulato appositamente per chi ha il nostro problema e preso ogni giorno (nel tuo caso ad esempio per almeno 3 mesi) i risultati sono sempre stati ECCELSI! (per questo anche io lo uso) E’ un Integratore e quindi di libera vendita ma, per come la vedo io, dovrebbero inserirlo tra i Farmaci per il risultato che riesce a dare. Detto ció, lo ripeto ancora, chiedi sempre consiglio al tuo Medico perchè non siamo tutti uguali. Grazie comunque per aver lasciato un commento.

      Reply
  27. AvatarRoberta

    Buonasera Claudio. Da circa 4mesi assumo 1 cp di betafolic ogni giorno in previsione di una gravidanza. Ho scoperto di essere incinta e sono a 8 settimane. Il ginecologo e il.medico curante mi hanno prescritto prefolic e sono un po’ in dubbio se continuare con betafolic oppure passare a prefolic. Ho una mutazione mthfr 677 in omozigosi. Betafolic é sufficiente per la mia mutazione? Ps ho iniziato a prendere betafolic leggendo i tuoi articoli. Ringrazio Roberta

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Roberta.. che vuoi che ti dica.. se il tuo Medico ti ha prescritto Prefolic.. posso io contraddirlo?..

      Grazie comunque per aver letto i miei articoli e congratulazioni per la gravidanza! 😉

      Reply
  28. AvatarRoberta

    Secondo me i medici conoscono solo prefolic per questo in caso di mutazione mthfr prescrivono solo quello..ma dal punto di vista del fabbisogno giornaliero di folato in gravidanza posso ritenermi coperta con 1 cp di betafolic al dì, cioè 400mcg? Grazie

    Reply
    1. AvatarClaudio Remedi Post author

      Ottima osservazione..
      Comunque su una cosa posso risponderti: il Betafolic Plus ha 400mcg di Folato attivo, si.. e dagli studi e’ la quantità che si prescrive in gravidanza.. ma ogni caso e’ a sé e possono esserci delle eccezioni che il Medico valuta di volta in volta, ecco perché consiglio sempre di ascoltarlo.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.